VINCENT DAUVISSAT


Chablis

CHABLIS – BORGOGNA


“Il mito di Chablis, un domaine-simbolo che fa scuola”

Viticoltura sostenibile

Superficie vitata: 14 ha

N° bottiglie: 80.000/anno

vincent

Fondato negli anni Venti del Novecento da Robert Dauvissat, il domaine si è costruito la sua prestigiosa reputazione soprattutto per mano del figlio René. Oggi la tradizione di famiglia viene portata avanti e ulteriormente nobilitata da Vincent, in azienda fin dalla fine degli anni Settanta, e al comando dal 1988, a cui ormai si affiancano i figli Ghislain ed Etiennette.
Con rese molto contenute vengono coltivati poco meno di una quindicina di ettari, condotti in modo sostenibile e con l’applicazione di metodi biodinamici: un parco vitato di straordinaria ricchezza, tra premier cru e grand cru, che insiste sui tipici suoli calcarei giurassici di Chablis.
Le vinificazioni sono di spiccato approccio tradizionalista, e fanno scuola. L’attesa, i tempi lunghi, le fermentazioni spontanee e lente, l’affinamento misurato in botti, senza bâtonnage né chiarifiche: sono questi i capisaldi produttivi di una realtà che realizza Chablis profondi, cristallini, vibranti, di ineguagliata espressività territoriale e capaci di invecchiare sontuosamente.
Schivo come il paese di Chablis d’inverno, Vincent è ormai circondato dall’aurea quasi mistica che noi bevitori, un po’ intimiditi e riverenti verso l’aristocratica riservatezza di certe autorità del vino, siamo soliti concedere a quelli che definiamo mostri sacri. Le sue bottiglie, disponibili in pochissimi esemplari, sono ricercatissime e spesso, purtroppo, oggetto di speculazione.

PETIT CHABLIS

100% chardonnay

100% chardonnay

1 ha, suoli calcarei da terreni sopra Les Clos

1 ha, suoli calcarei da terreni sopra Les Clos

22 mesi in barrique

22 mesi in barrique

8.000 bottiglie

8.000 bottiglie

Sorprendente

Sorprendente

Figlio di un terreno calcareo molto duro, è dotato di finezza, di un’alcolicità presente ma discreta, e di un sorso sì pieno, ma anche profondo.

Figlio di un terreno calcareo molto duro, è dotato di finezza, di un’alcolicità presente ma discreta, e di un sorso sì pieno, ma anche profondo.

Coquillage, cucina di mare e piatti di verdure,

Coquillage, cucina di mare e piatti di verdure,

CHABLIS

100% chardonnay

100% chardonnay

4 ha, da parcella di fronte alle vigne del La Forest

4 ha, da parcella di fronte alle vigne del La Forest

22 mesi in barrique

22 mesi in barrique

29.000 bottiglie

29.000 bottiglie

Classico

Classico

Ha un profilo olfattivo molto classico e di bella definizione, unito a una struttura e una ricchezza che ne fanno già un vino di una certa statura.

Ha un profilo olfattivo molto classico e di bella definizione, unito a una struttura e una ricchezza che ne fanno già un vino di una certa statura.

Coquillage, cucina di mare e piatti di verdure,

Coquillage, cucina di mare e piatti di verdure,

CHABLIS 1ER CRU VAILLONS

100% chardonnay

100% chardonnay

1,8 ha, suoli con calcare kimmeridgiano e sottofondo con lastre compatte, esposizione est e sud

1,8 ha, suoli con calcare kimmeridgiano e sottofondo con lastre compatte, esposizione est e sud

22 mesi in barrique

22 mesi in barrique

9.000 bottiglie

9.000 bottiglie

Progressivo

Progressivo

Da vigne poste sopra al Sechet, al naso risulta timido, mentre la bocca è ricca ed esplosiva, matura e densa. Sul finale la dinamica gustativa si precisa e si raffina molto, restringendosi con grande misura: è la caratteristica del terreno a dare questa impronta.

Da vigne poste sopra al Sechet, al naso risulta timido, mentre la bocca è ricca ed esplosiva, matura e densa. Sul finale la dinamica gustativa si precisa e si raffina molto, restringendosi con grande misura: è la caratteristica del terreno a dare questa impronta.

Ostriche, antipasti di mare, primi con crostacei e formaggi delicati.

Ostriche, antipasti di mare, primi con crostacei e formaggi delicati.

CHABLIS 1ER CRU LA FOREST

100% chardonnay

100% chardonnay

3,6 ha, suoli pietrosi e argillosi su sottofondo kimmeridgiano, esposizione est e sud

3,6 ha, suoli pietrosi e argillosi su sottofondo kimmeridgiano, esposizione est e sud

22 mesi in barrique

22 mesi in barrique

18.000 bottiglie

18.000 bottiglie

Disteso

Disteso

Si apre su eleganti note vegetali, gessose e floreali, e in bocca entra delicato e setoso, per poi acquistare volume e distendersi con un allungo sontuoso, trovando energia acida e salina.

Si apre su eleganti note vegetali, gessose e floreali, e in bocca entra delicato e setoso, per poi acquistare volume e distendersi con un allungo sontuoso, trovando energia acida e salina.

Ostriche, antipasti di mare, primi con crostacei e formaggi delicati.

Ostriche, antipasti di mare, primi con crostacei e formaggi delicati.

CHABLIS 1ER CRU SECHET

100% chardonnay

100% chardonnay

0,8 ha, suoli poveri di calcare bianco, esposizione est e sud

0,8 ha, suoli poveri di calcare bianco, esposizione est e sud

22 mesi in barrique

22 mesi in barrique

5.000 bottiglie

5.000 bottiglie

Dritto

Dritto

Qui domina la mineralità, pur in presenza di sbuffi vegetali e agrumati. Il sorso è polposo ma ci muoviamo in un quadro fatto di tensione e dinamicità. Fa della persistenza la sua cifra distintiva, confermandosi senza alcun dubbio come una delle etichette più interessanti di Vincent. Di sicuro è sempre quella più dritta e galoppante.

Qui domina la mineralità, pur in presenza di sbuffi vegetali e agrumati. Il sorso è polposo ma ci muoviamo in un quadro fatto di tensione e dinamicità. Fa della persistenza la sua cifra distintiva, confermandosi senza alcun dubbio come una delle etichette più interessanti di Vincent. Di sicuro è sempre quella più dritta e galoppante.

Ostriche, antipasti di mare, primi con crostacei e formaggi delicati.

Ostriche, antipasti di mare, primi con crostacei e formaggi delicati.

CHABLIS GRAND CRU LES PREUSES

100% chardonnay

100% chardonnay

1 ha, suoli argillo-calcarei, esposizione sud

1 ha, suoli argillo-calcarei, esposizione sud

22 mesi in barrique

22 mesi in barrique

4.000 bottiglie

4.000 bottiglie

Completo

Completo

Un caleidoscopio di mineralità, con piacevoli cenni gessosi. Un vino di grande eleganza, stratificato, profondo, strutturato, ma dotato anche di levità gustativa e di sapidità

Un caleidoscopio di mineralità, con piacevoli cenni gessosi. Un vino di grande eleganza, stratificato, profondo, strutturato, ma dotato anche di levità gustativa e di sapidità

Antipasti crudi e gratinati, risotto ai frutti di mare, pesci al cartoccio, formaggi saporiti.

Antipasti crudi e gratinati, risotto ai frutti di mare, pesci al cartoccio, formaggi saporiti.

CHABLIS GRAND CRU LES CLOS

100% chardonnay

100% chardonnay

1,8 ha, suoli calcarei e pietrosi, esposizione sud-est

1,8 ha, suoli calcarei e pietrosi, esposizione sud-est

22 mesi in barrique

22 mesi in barrique

7.000 bottiglie

7.000 bottiglie

Gastronomico

Gastronomico

Viene da una vigna che sviluppa maggiore rotondità e voluminosità. Avanza in bocca con una dimensione più gastronomica, nobilitata da una sapidità che alleggerisce il quadro gustativo. Un vino da attendere.

Viene da una vigna che sviluppa maggiore rotondità e voluminosità. Avanza in bocca con una dimensione più gastronomica, nobilitata da una sapidità che alleggerisce il quadro gustativo. Un vino da attendere.

Antipasti crudi e gratinati, risotto ai frutti di mare, pesci al cartoccio, formaggi saporiti.

Antipasti crudi e gratinati, risotto ai frutti di mare, pesci al cartoccio, formaggi saporiti.