Domaine Celine Jacquet big

 

DOMAINE
CELINE JACQUET

Arbin

SAVOIA

Eleganza, solarità e grazia:

i vini di Céline rispecchiano

l'habitat in cui nascono.

Domaine Celine Jacquet sm

 

 Superficie vitata 4 ha

 

VITICOLTURA INTEGRATA

 

 Produzione bt./anno 25.000

Domaine Celine Jacquet

Céline Jacquet

“Il talento non ha età” è un'espressione che si adatta alla perfezione a Céline Jacquet: da poco diplomata in enologia a Grenoble, nel 2011 ha messo radici ad Arbin, nella Combe de Savoie, la valle che da Chambery si inerpica verso Albertville e le piste da sci. Fin dalla prima uscita dei suoi vini, datata 2013, la critica enologica l'ha dipinta come una delle più interessanti rivelazioni dell’anno. Da lì in poi Céline ha continuato a lavorare a testa bassa, e si è ritagliata il giusto spazio tra i vignerons locali che rifuggono le scorciatoie e cercano di fare vini in grado di reclamare un posto a tavola nella ristorazione di qualità.

I pendii della valle, ripidi, scoscesi e baciati dal sole, sono l’habitat ideale per la viticoltura, con un microclima asciutto e dalle forti escursioni termiche, di cui si avvantaggiano varietà locali come roussette e mondeuse. A partire da queste uve Céline realizza vini eleganti, croccanti nella loro dimensione fruttata, e di grande intensità, con apporti alcolici contenuti, che viaggiano intorno  al 12%.

La conduzione agronomica del Domaine non è ancora biologica certificata, ma anno dopo anno si stanno facendo passi in avanti per raggiungere tale obiettivo, con tutte le difficoltà che comporta dover lavorare su pendenze importanti che impediscono ogni tipo di meccanizzazione. L'approccio enologico è poco interventista: le fermentazioni avvengono con lieviti indigeni e l'aggiunta di solfiti è minima, e in cantina troviamo vasche in vetroresina e vecchie botti di legno.

ROUSSETTE DE SAVOIE

ROUSSETTE DE SAVOIE

100% altesse

viti di 60 anni, 3 ha

12 mesi in legno 

5.000 bt.
sottile

Elegante, si offre con discrezione, senza mai risultare troppo esuberante. Stupisce per la limpidezza del colore, profuma di miele, frutta e fieno, ed entra in bocca avvolgendo il palato senza appesantirlo.

Sformati di verdure e formaggio, pesce di fiume

SAVOIE ARBIN MONDEUSE

SAVOIE ARBIN MONDEUSE

100% mondeuse

viti di 45 anni

12 mesi in legno   

5.000 bt.
roccioso

La roccia su cui sono radicate le vigne dona struttura senza mai virare verso la pesantezza. Il grado alcolico è contenuto, il tannino setoso e il finale presenta un ritorno aromatico di liquirizia e note affumicate.

Fonduta e carni di agnello e di coniglio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vai all'inizio della pagina