DOMAINE

LUNEAU PAPIN

LE LANDREAU


In bottiglia come un freddo,

pungente e sapido vento

di una notte di tempesta


 

Area Vitata 40 ha.

40 ha a Melon

Viti di 35/40 anni

Bottiglie anno: 200.000

AGRICOLTURA TRADIZIONALE

papin
Pierre et Monique Luneau, che oggi conducono il Domaine Pierre Luneau Papin succedono a sette generazioni di vignerons. La proprietà, conosciuta anche con il nome Domaine Pierre de La Grange, si estende su 40 ettari distribuiti su parecchi villaggi, Le Landreau, Vallet e La Chapelle Heulin, dove troviamo una grande varietà di terroirs, principalmente micaschisti e gneiss, ma anche mix di silice, rocce vulcaniche e scisti. La famiglia Luneau ha optato per la produzione di piccole cuvée che sono vinificate separatamente in modo da esaltare le caratteristiche dei singoli terroirs.

Il domaine ha una percentuale elevata di vecchi vigneti, 40 anni, in media, fino a 65 anni di età. La raccolta viene eseguita a mano, una rarità nella regione, seguono una pressatura pneumatica soffice, débourbage a freddo e vinificazione termoregolata a 20°C, fermentazione per almeno quattro settimane con una piccola parte di macerazione pellicolare, affinamento in tini di acciaio inox sulle fecce fini per 7/11 mesi.

luneau papin la grange LA GRANGE

100% Melon.

Viti di 35 anni. Micascisti e gneiss di Inadreau.
7 mesi sur lie.
15.000 bottiglie.
Elegante
Un effluvio di fiori, frutta ed agrumi su un letto salato e minerale ed un mescolarsi di toni dolci ed amari, lungo ed elegante.
Vino di base adatto ad ogni tipo di coquillage e pesce crudo.
luneau papin clos des allees CLOS DES ALLEES
100% Melon.
Viti di + di 45 anni. Micaschistes di Landreau esposizione Sud.
7 mesi sur lie.
15.000 bottiglie.
Preciso
Al naso pesca e mandarino su tutto in bocca sapido, gustoso, fresco e rotondo di buona lunghezza.
Vino di base abbinabile ad antipasti di mare e verdure grigliate.
LE « L » D’OR
100% Melon.
Viti di 45 anni. Granito, villaggio di Vellet, coste del Gouilaine.
9/11 mesi sur lie.
10.000 bottiglie.
Superbo
Di un bel colore giallo con riflessi verdognoli è il vino top del domaine, al naso floreale e fruttato con note marine, in bocca equilibrato, preciso e molto lungo.
La struttura importante oltre al coquillage lo rende adatto all’abbinamento con piatti di aragoste e, gamberoni alla griglia.
TERRE DE PIERRE
100% Melon.
Viti di 40 anni. Serpentinite, villaggio di Loroux Bottereau.
12 mesi sur lie.
3.000 bottiglie.
Sublime
Questa cuvè nasce nel 2008 su una parcella del lieu-dit "La Butte de la Roche", al naso albicocca, noce ed agrume dolce, una mineralità spiccata definita “succo di pietra”, fine, elegante, ricco e fresco.
Aumenta la complessità del vino e si abbina bene a primi piatti con sugo di pesce e preparazioni di pesce in casseruola.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vai all'inizio della pagina