Il vitigno coltivato è lo chardonnay.

L’INAO ha assegnato al territorio quattro AOC differenti:


Petit Chablis coltivato sulle zone più pianeggianti che si estendono per circa 1500 ettari, con una resa massima di 60 hl/ettaro.

Chablis coltivato sulle colline esposte a nord e a est che si estendono per circa 4500 ettari, con una resa massima di 60 hl/ettaro.

Chablis Premier Cru coltivato sulle colline esposte a sud e a ovest che si estendono per circa 800 ettari, con una resa massima di 58 hl/ettaro.
Sono identificati 79 ‘climats’ di cui i più vocati sono:
‘Mont-de-Milieu’, ‘Montée-de-Tonnerre’, ‘Fourchaume’, ‘ Vaillons’, Montmains’, ‘Vaucoupins’, ‘Côte de Léchet'.

Chablis Grand Cru coltivato esclusivamente a Chablis e a Fyé sulle colline della riva destra del Serein proprio in faccia all’abitato di Chablis che si estendono per circa 100 ettari, con una resa massima di 54 hl/ettaro.

Sette sono i ‘climats’ dell’appellation che qualitativamente rappresentano il vertice della piramide:’Blanchot’, ‘Bougros’, ‘Les Clos’, Grenouilles’, ‘Preuses’, Valmur’, “Vaudesir”.

 

CHABLIS

Guy Robin Chablis
Denis Race Chablis
Laurent Tribut Poinchy

 

 

 

 

 

 

 

 

Vai all'inizio della pagina