DOMAINE

PASCAL COTAT

SANCERRE


Una qualità eccelsa

da un vero

"Vin de garage"

 

Area Vitata 3 ha.

2,5 ha a Sauvignon

0,5 ha a Pinot Noir

Viti di 45/60 anni, Selezione massale

Bottiglie anno: 15.000

AGRICOLTURA TRADIZIONALE

Pascal Cotat, ancora oggi coadiuvato dal padre Francois, non solo per dimensione ma anche perchè la sua cantina si trova sotto l’autofficina di famiglia, potrebbe essere l’emblema di quello che i francesi chiamano: “vin de garage”. Sembra di vivere in un altro mondo, il lavoro si svolge con ritmi e metodolgie di altre epoche, la tradizione costituisce il punto di partenza e di arrivo di ogni scelta, sia si tratti della gestione della vigna, sia si tratti della vinificazione e dell’affinamento in cantina. Anche se Pascal non ricerca certificazioni biologiche tutto viene fato nel totale rispetto della natura senza interventi chimici. I vigneti sono situati sul mitico terroir di Chavignol, nei due cru principali Mont Damnèe e La Gran Cote con viti vecchie da trentacinque a cinquanta anni.

Le vendemmie, come ogni altra lavorazione in vigna, sono effettuate a mano. Pascal utilizza solamente lieviti autoctoni al fine di esaltare l’espressione territoriale dei suoi vini. Le botti dove riposa il vino hanno un’età media di sessanta anni. I vini non sono filtrati.

La produzione si aggira su 15.000 bottiglie anno. Sorprendente è la capacità di invecchiamento dei vini di Pascal.

rose ROSE’ VIN DE TABLE

100% Pinot Noir.

Viti di 45 anni nel territorio di Sancerre.
12 mesi in botti vecchie da 600 lt.. non filtrato.
2.000 bottiglie.
Vellutato
Un rosato ricavato per macerazione da Pinot Noir sprigiona al naso profumi di fiori bianchi primaverili e di fruttini rossi ingentiliti da spruzzo di buccia di arancia, in bocca è vellutato, leggermente gessoso con una mineralità tagliente che lo rende lunghissimo.
La elegante struttura lo rende abbinabile ad ogni portata.
LES MONTS DAMNEES
100% Sauvignon.
Viti di 35 anni, 1,5 ha posti nella parte più elevata del lieu dit, nel territorio di Chavignol.
12 mesi in vecchie botti da 600 lt, non filtrato.
7.000 bottiglie.
Lussureggiante
Enorme complessità al naso richiede tempo per esprimere tutti i sentori che vanno dai fiori bianchi, alla frutta gialla, alle erbe officinali, alle spezie, il tutto su note gessose, a volte fumè ed una mineralità non comune, lungo e persistente spesso presenta un lieve residuo zuccherino.
Ideale per verdure e carni alla griglia, crostacei, formaggio.
LA GRANDE COTE

100% Sauvignon.
Viti di 60 anni, . su un pendio molto ripido, oltre 30° di inclinazione con la stessa esposizione di Monts Damnès nella contigua valle di Amigny.
12 mesi in vecchie botti da 600 lt., non filtrato.
6.000 bottiglie.
Opulento
Il terreno è più argilloso ed il vino si presenta con le stesse caratteristiche aromatiche del precedente su una struttura decisamente più grassa. Anche in questo caso si trova un residuo zuccherino.
Da abbinare con pesci e carni in salsa.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vai all'inizio della pagina